News

Fisioterapia e percorso riabilitativo: scopi e risultati del trattamento

Tempo di lettura stimato 1,6 min.

Indice Articolo

Tutti i trattamenti di fisioterapia hanno un unico scopo, seppur declinato in diverse forme: quello di riabilitare la corretta funzionalità di una parte del nostro corpo e ripristinare il benessere generale.

Questo è il motivo per cui ogni trattamento fisioterapico viene chiamato percorso riabilitativo. Non si tratta di una seduta singola, ma di un ciclo o più cicli di dieci giorni durante il quale, attraverso le manovre manuali e/o con l’ausilio di terapie fisiche, si ottiene il progressivo recupero delle capacità motorie perdute.

Un percorso riabilitativo può avere uno di questi tre obiettivi principali:

  • ridurre un dolore persistente;
  • riequilibrare le strutture muscolo-scheletriche;
  • ottenere la riabilitazione funzionale di un arto o di una sua parte, ossia riportare al corretto movimento un braccio, una gamba o solo una porzione di questi (ad esempio il polso, in caso di frattura).

Ogni percorso riabilitativo è una storia a sé. Nonostante esistano dei protocolli per ogni parte del corpo, è necessario studiare attentamente ogni singolo caso per impostare un piano di riabilitazione che porti reali benefici al paziente.

La prima visita fisiatrica specialistica è incentrata sullo studio dell’anamnesi del paziente e sulla prescrizione di eventuali esami diagnostici (radiografie, TAC, risonanze magnetiche) per individuare la migliore strada da seguire.

Il percorso riabilitativo  non si esaurisce all’interno delle sedute ma continua anche a casa con i suggerimenti che ogni fisioterapista da ai suoi pazienti affinché svolgano esercizi di riabilitazione anche a casa, ad esempio con piccoli movimenti e ripetizioni di serie da eseguire quotidianamente, per accelerare il raggiungimento dei risultati prefissati.

Il nostro centro di Fisiokinesiterapia a Palermo è specializzato da oltre trent’anni nella creazione e nell’attuazione di percorsi riabilitativi fisioterapici personalizzati.

La sinergia operativa tra medici fisiatri e terapisti assicura uno studio e una scelta dei trattamenti mirata al problema del singolo paziente e al raggiungimento degli obiettivi stabiliti.

Prenota subito una visita fisiatrica nel nostro poliambulatorio specialistico.

Articoli correlati

  • Il fisioterapista: quando e come può aiutarti

  • Prevenzione cardiovascolare: come si esegue l’elettrocardiogramma?

  • Sport estivi: i nostri consigli per fare attività fisica in sicurezza

  • Edema cardiaco: cos’è e quali sono i principali sintomi