You are here:

Cos’è la Fisiokinesiterapia: applicazioni e benefici del trattamento

Il termine fisiokinesiterapia deriva dall’unione delle parole greche fysio (natura), kinésis (movimento) e therapeía (cura).

La fisiokinesiterapia fa dunque riferimento alla cura sia mediante il movimento che i mezzi naturali/fisici che si avvalgono di energie elettromagnetiche, meccaniche ed elettriche.

Tali mezzi sono rappresentati dalle terapie fisiche strumentali (laserterapia, ultrasuonoterapia, magnetoterapia, tens, correnti Diadinameche, diatermia ecc.).

Il fisiokinesiterapista si occupa dunque della riabilitazione del paziente al fine di curare, far acquisire e far recuperare la funzionalità di articolazioni e muscoli, venuta a mancare per eventi congeniti o traumatici o da patologie degenerative.

A cosa serve la fisiokinesiterapia?

Il paziente che si rivolge in un centro di fisiokinesiterapia è di solito un paziente che soffre di patologie acute e croniche dell’apparato osteomioarticolare (artrosi, tendiniti, lombalgie, borsiti ecc.), patologie traumatiche di varia natura (distorsioni, distrazioni, lesioni muscolari e fratture), patologie del sistema nervoso, sia periferico (ernie discali, lombosciatalgie, tunnel carpale ecc.) che centrale (a carattere degenerativo come Alzheimer, Parkinson, Sclerosi multipla… o di tipo vascolare come Ictus…). Questo tipo di terapia è volta al ripristino del normale benessere fisico e della motricità, facendo riacquistare al paziente indipendenza nella sua quotidianità.

Come funziona la fisiokinesiterapia?

Il paziente che si rivolge al Centro, per prima cosa effettua Visita Fisiatrica con il Medico Fisiatra il quale, dopo un’accurata valutazione, prescrive un percorso riabilitativo adatto al singolo caso. Successivamente, viene preso in carico dal Fisioterapista che si occuperà della riabilitazione, interfacciandosi con il Medico.       
Il Fisioterapista effettua quindi sessioni che hanno una durata variabile in base alle esigenze ed in base ovviamente al programma che il paziente dovrà seguire. La frequenza di solito è giornaliera.      

Quali sono i benefici della fisiokinesiterapia?  

Il percorso fisiokinesiterapico è volto al controllo della sintomatologia algica, al rafforzamento del tono/trofismo muscolare e al recupero della mobilità articolare e della propriocezione. Oltre a questi vantaggi, la fisiokinesiterapia aiuta anche dal punto di vista metabolico, circolatorio e contribuisce a decontrarre le rigidità muscolari.

Contattaci per prenotare la tua visita fisiatrica.

Contattaci per maggiori informazioni

Galleria fotografica

Articoli correlati

Dalla fisiatria alla fisiokinesiterapia, dalla cardiologia alla medicina dello sport: uno spazio dedicato a novità, aggiornamenti e approfondimenti sui settori di nostra specializzazione.

Articoli correlati

Dalla fisiatria alla fisiokinesiterapia, dalla cardiologia alla medicina dello sport: uno spazio dedicato a novità, aggiornamenti e approfondimenti sui settori di nostra specializzazione.