Magnetoterapia a placche

L’applicazione dei campi magnetici provoca nell’organismo effetti biologici di notevole importanza, prima fra tutte la riparazione tessutale grazie all’azione antiflogistica, antiedemigena ed ad un effetto stimolante. La magnetoterapia viene sfruttata con successo nel combattere quelle patologie dove l’uso della termoterapia endogena non è possibile.

  • Artrosi, neuriti, flebiti, tendiniti, stiramenti muscolari
  • Disturbi articolari
  • Riparazione delle ulcere di ogni tipo
  • Malattie reumatiche
  • Traumi recenti

La Magnetoterapia migliora le funzioni della cellula grazie ad un uso maggiorato di ossigeno, aumenta la vascolarizzazione e l’attività biologica aumenta.

  • Portatori di pacemaker
  • Soggetti cardiopatici
  • Donne in stato di gravidanza
  • Portatori di protesi metalliche
  • Pazienti con neoplasie accertate

CORONAVIRUS (COVID-19)

Cosa c’è da sapere prima
di una visita?

Hai bisogno di maggiori informazioni?