You are here:

Terapia ENF Physio: l’ultima frontiera della riabilitazione

L’ENF Physio è un’innovativa attrezzatura elettroterapica professionale da impiegare in modalità diagnostica e terapeutica.

Si tratta di uno degli strumenti dedicati alla riabilitazione più evoluti e innovativi. È un accessorio elettroterapico professionale che riesce a fornire dei risultati sorprendenti, in poco tempo e senza un elevato dispendio di energie. 

Come funziona la terapia ENF Physio?

Questo tipo di strumentazione viene utilizzata in due modi strettamente correlati.  

In primo luogo avviene la scansione, per mezzo della quale è possibile individuare le varie anomalie dei tessuti interni che vengono proiettate sulla pelle. Questa operazione viene svolta dall’ENF in una maniera estremamente veloce, precisa e sicura. Subito dopo la fase di scansione avviene anche l’altra: il dispositivo stimola l’avvio dei processi di autoriparazione dei tessuti. 

Per quali patologie è indicata?

Tramite l’ENF Physio vengono trattate efficacemente diverse tipologie di lesioni, spaziando da quelle più semplici fino a quelle più complesse. 

In particolare, l’uso della terapia ENF Physio viene indicato per il trattamento di problemi quali:

  • patologie della cuffia, blocco della spalla
  • lesioni muscolo tendinee, epicondilite
  • borsiti, tendiniti, distorsioni capsulo-legamentose
  • esiti di chirurgia protesica e ricostruttiva
  • fascite plantare
  • lombalgie, dorsalgie, cervicalgie, radicoliti, artrosi
  • algie, spondilolisi, spondilolistesi

Lo strumento ENF si può inoltre usare per alleviare il dolore dovuto ai traumi o alle infiammazioni muscolari, nonché il dolore derivante dalla sciatica, dalle contusioni, dalle calcificazioni e dagli ematomi. 

Quali sono i principali benefici?

Gli effetti benefici di una terapia di questo tipo sono alquanto differenti. L’ENF Physio contribuisce ad accelerare il riequilibrio bioelettrico dei tessuti alterati, ma svolge anche una forte azione antinfiammatoria, decalcificante, drenante e rigenerante. 

Tale dispositivo ha effetto su quasi tutti i tessuti lacerati, ma ha delle possibili controindicazioni. In particolare, si sconsiglia di usare questo tipo di terapia per tutti i pazienti che portano degli strumenti elettronici sottocutanei (come i pace-maker), poiché lo strumento potrebbe alterarne le funzioni. Altresì, l’ENF Physio viene vietato alle donne in gravidanza, nonché a tutti i pazienti che soffrono di neoplasie. 

Contattaci per maggiori informazioni

Galleria fotografica

Articoli correlati

Dalla fisiatria alla fisiokinesiterapia, dalla cardiologia alla medicina dello sport: uno spazio dedicato a novità, aggiornamenti e approfondimenti sui settori di nostra specializzazione.

Articoli correlati

Dalla fisiatria alla fisiokinesiterapia, dalla cardiologia alla medicina dello sport: uno spazio dedicato a novità, aggiornamenti e approfondimenti sui settori di nostra specializzazione.